Bando Sviluppo Impresa di Camera di Commercio Roma | Abbattimento tasso di interesse su finanziamenti bancari

            CONTATTACI

Bando Sviluppo Impresa di Camera di Commercio Roma

Bando Sviluppo Impresa di Camera di Commercio Roma

Sviluppo Impresa è il bando della Camera di Commercio di Roma per avviare, sviluppare ed innovare la tua impresa, anche in fase di startup. Il bando prevede la possibilità di abbattere il tasso d’interesse e i costi della garanzia sui finanziamenti erogati dalle banche e assistiti dalla garanzia di Coopfidi. Prevede inoltre la possibilità di ottenere consulenza per lo sviluppo e il consolidamento dell’impresa: assistenza finanziaria nel rapporto con le banche, tutoraggio in fase di startup e digitalizzazione.

 

BENEFICIARI

Imprese con sede e/o unità locali nella Provincia di Roma in regola con diritti camerali, DURC e posizioni tributarie.

AGEVOLAZIONE

Fino a 16.000 euro complessivi così suddivisi:

  • Voucher del valore massimo di euro 3.500 finalizzati alle seguenti attività:
  • Accompagnamento e tutoraggio startup
  • Monitoraggio e sostegno alle PMI
  • Digitalizzazione
  • Fino a 10.000 euro per l’abbattimento degli interessi
  • Fino a 2.500 euro per l’azzeramento dei costi della garanzia del Confidi

SPESE AMMISSIBILI

Avvio di attività imprenditoriali (compreso acquisto azienda), realizzazione di progetti innovativi in termini di processo e/o prodotto, investimenti in beni strumentali, scorte (nei limiti previsti dal bando), liquidità COVID-19.

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI VOUCHER

31 Dicembre 2021

Per accedere al bando è fondamentale che l’impresa abbia ottenuto un finanziamento da 10.000 a 100.000 euro attraverso la garanzia di un Confidi accreditato con la camera di Commercio di Roma che si occuperà della richiesta di contributo.

 

con il contributo di 

 

Compila il modulo

Ricevi informazioni sul bando Sviluppo Impresa. Sarai ricontattato

 

 

I dati trasmessi saranno trattati in ottemperanza alla normativa sulla privacy ai sensi del nuovo GDPR del 27 aprile 2016