Comunicati Stampa | CNA ROMA

            CONTATTACI

Comunicati Stampa

Turismo e Ristorazione allo stremo: richiesta urgente di incontro a Regione, Prefetto e Comune

CNA Roma, Confesercenti Roma e Confcommercio Roma hanno inviato quest’oggi una lettera all’attenzione del Presidente della Regione Lazio, del Prefetto e della Sindaca in cui richiedono urgentemente un incontro per verificare quali misure siano attivabili in modo rapido per permettere la piena riapertura delle imprese, in particolare quelle legate alle filiere del turismo e della ristorazione, e attivare contestualmente efficaci strumenti di sostegno.

Se zona gialla, riapertura immediata per ristorazione, commercio e turismo

"Nel pieno rispetto delle norme anticovid, qualora Roma e Lazio dovessero rientrare nei parametri indicati per la zona gialla, chiediamo che si proceda immediatamente alla riapertura delle attività che sono in maggiore sofferenza, quali il commercio, le filiere legate alla ristorazione e al turismo." commenta così Michelangelo Melchionno, Presidente della CNA di Roma.

Capitale abbandonata e senza prospettive

"Quello che giunge dai nostri imprenditori - sostiene Stefano Di Niola, Segretario di CNA di Roma - è un grido di allarme e di dolore nel vedere la nostra città abbandonata, sporca e senza prospettive. Certo il covid ha inevitabilmente influito sullo stato di salute della nostra città, ma ora serve uno scatto d'orgoglio, un atto d'amore per Roma che deve potersi mostrare in tutta la sua bellezza. Le nostre imprese, ma anche i cittadini, desiderano una città sostenibile, pulita, dinamica e sono pronti a fare la loro parte".

Con la zona rossa, subito sostegni e pace fiscale

Con la chiusura di Roma e del Lazio di fatto fin dopo Pasqua gli imprenditori romani vedranno polverizzate le ultime speranze di poter lavorare e prendere una boccata di ossigeno in uno dei momenti più remunerativi dell'anno per le città d'arte. Ristoranti, hotel, botteghe, attività legate alla cura della persona e degli animali da compagnia, del tempo libero e tutto l'indotto a loro collegato, subiranno un altro colpo durissimo che per molti potrebbe essere fatale.

Indagine CNA di Roma: per l'80% delle imprese fatturato in calo e previsioni negative. Dove sono i ristori?

“L’80% delle imprese intervistate – sostiene Stefano Di Niola, segretario della CNA di Roma - dichiara di aver perso fatturato, registra ordini in calo, riduzione del personale, fa solo previsioni negative per il nuovo anno con una forte frattura tra il settore manifatturiero che ha tenuto e la filiera del turismo e del commercio, maggiormente in sofferenza: questa è la fotografia restituita dalla nuova Indagine Congiunturale sul secondo semestre del 2020, realizzata in collaborazione con SWG."

Gravissima truffa vaccini COVID odontotecnici da parte di alcune associazioni, chiediamo immediate verifiche

Alcune associazioni, dalla dubbia moralità, stanno proponendo agli odontotecnici di Roma e del Lazio di inoltrare alle loro organizzazioni la richiesta di potersi vaccinare contro il COVID-19 perché sarebbero stati autorizzati dalla Regione Lazio a stilare liste di professionisti del settore da inviare alle ASL.

Rinegoziazione bancaria richiesta a gran voce, pena la sopravvivenza degli imprenditori romani

“È fondamentale continuare a dare ossigeno alle imprese attraverso il sostegno finanziario. Un anno fa nessuno pensava che la pandemia si potesse protrarre così a lungo e gli strumenti messi in campo allora, come il Prontocassa, sono stati fondamentali, ma per tamponare il momento iniziale di questa situazione." commenta così il Presidente della CNA di Roma, Michelangelo Melchionno.

Pagine

Abbonamento a Comunicati Stampa