Autoriparazione

05 Feb 20
La CNA di Roma nell'ambito del processo di trasformazione che sta interessando il settore dei Centri di Revisione ed in virtù di una sempre maggiore ricerca della sicurezza stradale, diffida i propri associati dal dare seguito alle voci incontrollate che circolano sul riordino del settore ed esorta Governo e Parlamento ad adottare celermente quei provvedimenti che possano fare chiarezza riguardo al mercato delle revisioni in Italia.
20 Mag 19
Grande fermento nel mondo dell’Autoriparazione, nuovi percorsi per gli ispettori dei centri di revisione, le nuove variazioni dei costi della carrozzeria per l’anno 2019, il grande appuntamento con CNA ad Autopromotec con un progetto innovativo di consulenza, che sarà presentato sabato 25 maggio alle ore 16,00, nuovi corsi per la qualifica di gommisti.
07 Set 18
Il disegno di legge Milleproroghe che regola le disposizioni di legge sulla figura dell’ispettore dei Centri di Revisione, ad oggi è stato approvato al Senato e nel mese di agosto inviato alla Camera, e finchè non verrà approvato in via definitiva e promulgato in legge, rimarranno invariate tutte le vecchie prescrizioni riguardo alla figura di responsabile tecnico.
29 Mag 18
Possono circolare infatti con la targa prova i veicoli non immatricolati, ma la norma non esclude di fatto quelli immatricolati. Va ricordato però che la targa prova non autorizza la circolazione di un determinato veicolo, ma l’esercizio di una determinata attività che per la sua potenziale pericolosità può essere esercitata solo da determinate categorie di tecnici riconosciuti.
10 Mag 18
I veicoli storici, secondo la Direzione Generale per la Motorizzazione, devono essere revisionati presso i centri territoriali della stessa o in alternativa presso centri privati con la presenza però di funzionari abilitati. La risposta è arrivata dopo la richiesta di chiarimenti da parte di CNA Autoriparazione Nazionale.
25 Apr 18
Il rinnovo riguarda circa 250.000 imprese, comprese quelle dell’Autoriparazione dove è stata inserita la figura professionale del meccatronico. Tra le novità: modifiche alle prestazioni della bilateralità, flessibilità dell’orario di lavoro, una copertura “una tantum” di € 299 per il periodo di carenza contrattuale, nuove causali per il licenziamento disciplinare,modifiche dei contratti a tempo determinato.