Zona rossa. Ecco le restrizioni per le attività del Lazio | CNA ROMA

            CHIEDI INFO

Zona rossa. Ecco le restrizioni per le attività del Lazio

zona rossa lazio

Conseguentemente all'entrata in zona rossa della Regione Lazio, in base al DPCM del 2 marzo 2021, si ricorda che:

  • Le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura sono sospesi
  • Gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto sono sospesi
  • Le attività dei servizi di ristorazione sono sospese. Consentiti l'asporto (senza consumazione sul posto) e la consegna a domicilio per le attività di ristorazione fino alle 22
  • Resta il divieto di asporto per le attività di bar e pasticcerie (codice ATECO 56.3) dopo le 18, come per gli altri esercizi commerciali della stessa tipologia
  • Le attività commerciali al dettaglio sono sospese, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell'allegato 23 del Dpcm
  • Chiusi i mercati
  • Confermata la chiusura di palestre, piscine, impianti sciistici, centri benessere e termali
  • Sospese anche le attività legate al benessere (acconciatori, barbieri, estetisti, tatuatori/piercer e toelettatori)

Rimangono confermati:

  • obbligo di mascherine anche all’aperto
  • obbligo distanziamento interpersonale di almeno un metro
  • coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5
  • divieto di spostamenti tra le Regioni fino al 27 marzo.

Sempre consentiti il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione e gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, ragioni di salute o situazioni di necessità.