Aggiornato il Protocollo anti COVID-19 nel settore del trasporto e della logistica | CNA ROMA

            CHIEDI INFO

Aggiornato il Protocollo anti COVID-19 nel settore del trasporto e della logistica

nuovo protocollo anti-covid per il trasporto

Il Ministero della Salute e il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile hanno pubblicato l’Ordinanza 11 Novembre 2021 (G.U. n.272 del 15.11.2021) aggiornando il “Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nel settore del trasporto e della logistica”.

La nuova Ordinanza ribadisce che: “le attività relative al trasporto e alla logistica devono svolgersi nel rispetto del documento recante «Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 nel settore del trasporto e della logistica»”.

Il nuovo Protocollo, conferma sostanzialmente l’impianto del precedente.

Tra gli aspetti di maggiore rilievo, si segnala:

PARTE COMUNE

  • In zona bianca e in zona gialla sono consentiti in presenza corsi di formazione nel rispetto dei protocolli di sicurezza; viene precisato che risulta essere particolarmente importante garantire i corsi relativi a titoli e certificazioni obbligatorie richieste al personale viaggiante

SETTORE AUTOTRASPORTO MERCI

  • L’accesso agli uffici in aziende diverse dalla propria è consentito secondo modalità previste dalla stessa
  • Viene ribadito che le aziende diverse dalla propria, devono garantire l’utilizzo di servizi igienici dedicati
  • Viene confermato che, se sprovvisti di mascherine, gli autisti devono rimanere a bordo del mezzo
  • Le operazioni propedeutiche e conclusive del carico/scarico delle merci e la presa/consegna dei documenti devono avvenire con modalità che non prevedono contatti diretti tra operatori e autisti ai quali, qualora non in possesso di mascherine, se in luogo chiuso, è raccomandato il rispetto della rigorosa distanza di due metri
  • È inoltre raccomandato l’utilizzo di modalità di pagamento online o no contact

SETTORE TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

  • È prevista la possibilità per i passeggeri di utilizzare anche la porta anteriore prevedendo l’installazione di un separatore protettivo dell’area di guida
  • L’azienda deve inoltre svolgere l’igienizzazione e la sanificazione dei mezzi almeno una volta al giorno

SERVIZI DI TRASPORTO NON DI LINEA

  • I sedili posteriori non devono essere occupati da più di due passeggeri se non sono componenti dello stesso nucleo familiare
  • All’interno del veicolo dovranno possibilmente essere installate paratie divisorie tra conducente e passeggero
  • Per il conducente vige l’obbligo di indossare una mascherina chirurgica o un DPI di livello superiore
  • Vige anche per il personale conducente tali servizi l’obbligo della Certificazione verde