Agenzia per il Lavoro

Azione risarcitoria nei confronti di AMA

La CNA di Roma organizza un incontro per valutare, con l'aiuto di un un avvocato, un'eventuale azione collettiva di richiesta di rimborso all'AMA. 

azione risarcitoria contro AMA

Lunedì 17 febbraio dalle 14 alle 16

Casa delle Imprese CNA Roma

Viale Guglielmo Massaia, 31 - ROMA

REGISTRATI PER PARTECIPARE

AMA, in quanto concessionario del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti, è responsabile, in caso di disservizi legati al mancato svolgimento delle proprie mansioni, dei danni arrecati ai cittadini, e tale danno è quantificato dalla legge in una misura standard. La legge 147/2013 stabilisce che "La Tari è dovuta nella misura massima del 20% della tariffa in caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione conosciuta dell'autorità sanitaria di danno o pericolo alle persone o all'ambiente"

Ciò si traduce nella possibilità per cittadini ed imprese di richiedere la restituzione dell’80% di quanto corrisposto all’Amministrazione a titolo di T.A.R.I. negli ultimi 5 anni.

Come già detto, all'incontro sarà presente un avvocato di nostra fiducia, che illustrerà le modalità di presentazione di una eventuale azione collettiva di richiesta di rimborso.

Trattandosi di una azione collettiva che sarà affidata ad uno studio legale convenzionato con la CNA, i costi a carico delle imprese iscritte alla CNA saranno estremamente contenuti.

È opportuno precisare che la domanda di rimborso può essere presentata solo da soggetti in regola con i pagamenti e che la mancata raccolta deve essere provata.

Compila il modulo

Partecipa all'incontro per l'azione risarcitoria nei contronti dell'AMA

 

 

I dati trasmessi saranno trattati in ottemperanza alla normativa sulla privacy ai sensi del nuovo GDPR del 27 aprile 2016