Convenzione CNA e SIAE-SCF | CNA ROMA

            CHIEDI INFO

Convenzione CNA e SIAE-SCF

sconti SIAE con CNA

La CNA ha rinnovato la convenzione con SCF, la società che gestisce la raccolta e la distribuzione dei compensi, dovuti ad artisti e produttori discografici, per l’utilizzo in pubblico di musica registrata.

Gli associati CNA potranno usufruire del 15% di sconto sul prezzo da pagare. Compila il modulo online per ricevere il modello di pagamento cartaceo da presentare alla SIAE.

Ricordiamo che per poter utilizzare legalmente radio e TV nei luoghi di lavoro, nei luoghi pubblici, nei pubblici esercizi, negli alberghi, nei circoli privati, luoghi di intrattenimento, mezzi di trasporto, ecc. occorre:

  • Pagare il canone di abbonamento speciale alla RAI;
  • Pagare alla SIAE (Società Italiana Autori ed Editori) i diritti d’autore;
  • Pagare il diritto connesso a SCF.

Inoltre, per le attività che effettuano la riproduzione di opere letterarie protette dal diritto d’autore mediante fotocopia, xerocopia o altri strumenti similari, è dovuto alla SIAE un contributo apposito quale diritto d’autore annuale per l’attività di reprografia.

La SIAE, anche su istanza CNA, ha eccezionalmente posticipato al 22 aprile 2022 il termine per il rinnovo degli abbonamenti annuali per musica d’ambiente al fine di agevolare la piena ripresa delle attività economiche. La nuova scadenza dei pagamenti annuali riguarda tutte le modalità di rinnovo ed è valida per tutte le tipologie di utilizzazioni di musica d’ambiente (pubblici esercizi, alberghi, negozi). E’, altresì, confermata per l’anno 2022, per le strutture alberghiere ed extra-alberghiere che hanno sospeso la propria attività, la possibilità di corrispondere i compensi per i soli mesi dalla riapertura dell’attività fino alla fine dell’anno solare. In questo caso valgono le stesse modalità dello scorso anno (autocertificazione con estremi della comunicazione al proprio comune della sospensione totale dell’attività).

Anche il termine della Campagna SCF per gli Esercizi Commerciali viene posticipato al 22 aprile 2022. Resta confermato al 31 maggio il termine di pagamento per le categorie Pubblici Esercizi, Acconciatori, Strutture ricettive ed Agriturismi per le quali SIAE provvede su mandato SCF all’incasso dei compensi.

I diritti SIAE sono dovuti a fronte di qualsiasi utilizzo di brani musicali, video o televisivi e rappresentano il “guadagno” dell’Artista che ha composto l’opera o realizzato il prodotto video o televisivo. Si pagano i diritti SIAE per le diffusioni audio-visive effettuate con qualsivoglia mezzo (radio, mangianastri, CD, TV, cinema, filodiffusione, juke-box, strumenti musicali e d’orchestra) in qualsiasi contesto (luoghi di lavoro, di ritrovo, luoghi pubblici, al chiuso, all’aperto, negozi, alberghi, circoli privati, ecc.).

I diritti SIAE si pagano anche per le Segreterie Telefoniche o centralini telefonici qualora dotati di musica d’attesa. La misura dei diritti SIAE è commisurata al luogo in cui avviene la diffusione e al mezzo utilizzato per la diffusione.

Grazie alla convenzione SIAE-CNA, gli associati beneficiano di sconti differenziati per settore di attività. 

L’impresa che per la prima volta attiva una posizione alla SIAE, deve recarsi presso la sede SIAE di zona, presentando l’apposito modulo di convenzione CNA-SIAE in originale oppure la tessera CNA 2022. In questo modo otterrà l’applicazione delle tariffe agevolate.

Nel modulo dovranno essere precisate l’indicazione del settore/attività svolta, nome insegna, indirizzo del punto vendita, metratura al pubblico, tipologia di apparecchio usato, numeri di eventuali altoparlanti, dati anagrafici della ditta e del titolare/legale rapp.te insieme con il suo documento di identità valido e leggibile, codice SDI per la fatturazione elettronica. SIAE non ammette documenti firmati digitalmente.

DIRITTI CONNESSI SCF

Relativamente alla questione della richiesta del pagamento di questo ulteriore diritto, occorre ribadire che quest’ultimo è dovuto in aggiunta alla Siae. Infatti, nel caso la musica non fosse dal vivo ma registrata, oltre al compenso per i diritti d’autore è dovuto anche un compenso per i c.d. “diritti connessi” ai produttori dei supporti fonografici e agli artisti interpreti o esecutori dei brani. Pertanto, per riassumere:
  • I diritti connessi spettano ai produttori di fonogrammi (art.72 e 73 bis L. 22 aprile 1941, n.633).
  • e tale diritto è di fatto un contributo diverso ed indipendente dal diritto d’autore, dovuto da tutti coloro che all’interno dei propri locali di lavoro utilizzano musica d’ambiente.
Per gli esercizi commerciali/artigianali la riscossione del compenso avviene direttamente da SCF, mentre per le attività quali pubblici esercizi, acconciatori ed estetisti e strutture ricettive la riscossione del compenso SCF è affidata a SIAE.
Anche per i diritti connessi Cna ha sottoscritto una convenzione, ottenendo per i propri associati uno sconto del 15%.
Per potersi avvalere della convenzione SCF – CNA 2022 il pagamento dovrà avvenire entro il 28 FEBBRAIO 2022. Dopo questo termine, sarà possibile regolarizzare la propria posizione, ma senza beneficiare dello sconto associativo previsto.

SCARICA IL TARIFFARIO 2022

ATTENZIONE: precisare nel modulo online la partita iva dell'attività associata alla CNA di Roma, il modello cartaceo sarà inviato solo alle imprese che risultano presenti nei nostri elenchi associativi. Indicare un indirizzo fisico per la spedizione, il modello va presentato in copia originale quindi non può essere inviato attraverso email.

 

 

Compila il modulo

Compila il modulo per ricevere il modello cartaceo di pagamento SIAE.

I moduli saranno inviati solo ad associati e/o clienti CNA Roma

 

 

I dati trasmessi saranno trattati in ottemperanza alla normativa sulla privacy ai sensi del nuovo GDPR del 27 aprile 2016