Agenzia per il Lavoro

Presentato a Milano il rapporto sul mercato del Mobile/Arredo

Infatti il grado di utilizzo degli impianti è stato quest'anno del 67% (piuttosto basso rispetto ad altri importanti settori manifatturieri), mentre le ore richieste di CIG da settembre hanno ripreso a salire rapidamente.

I valori export determinano un saldo positivo di circa il + 2,3% nell'anno in corso e dvrebbero restare positivi anche nel 2012, mentre il mercato interno del mobile già ora segnala un calo pesante, attorno al - 7%.

A completamento dell'indagine, ricordiamo che in questo comparto è ancora molto forte la presenza delle micro e piccole imprese sulle circa 40.000 unità produttive stimate, e che tra queste, sono ancora ben presenti elevate capacità nel creare valore aggiunto agendo sul design e sulla propensione ad innovare le gamme, anche se poi le stesse imprese necessitano per rimanere "competitive" del potenziamento dei canali distributivi, del consolidamento dei mercati esteri, della capacità di costruire modelli di collaborazione integrata nel "contract" e di sapersi connettere ai mutamenti di carattere demografico e nella qualità della domanda, vedi ad es. i temi della casa ecologica e dell'"housing sociale".