MyCNA       Lavora con noi

Perchè Cna CAF

Il CAF CNA ROMA è il Centro di Assistenza Fiscale regolarmente iscritto all'Albo dei CAF con decreto del 31 marzo 1993 del Ministro delle Finanze. Fornisce assistenza fiscale a tutti i dipendenti pubblici, privati e pensionati per adempiere agli obblighi della dichiarazione dei redditi, modello 730, nel modo migliore attraverso un'assistenza di qualità, professionalità e cordialità.

MODELLO 730 PRECOMPILATO

L'Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei titolari di redditi di lavoro dipendente e di pensione il 730 precompilato. È definito "precompilato" in quanto nello stesso sono già presenti alcuni elementi conosciuti all’Agenzia delle Entrate (visite mediche, scontrini farmacia, etc).
Il contribuente che presenta il 730 tramite il CAF deve sottoscrivere apposito documento con il quale conferisce, ovvero non conferisce, delega al CAF per l’accesso alla propria dichiarazione precompilata. Sia che venga conferita delega all’accesso e alla consultazione dei dati del 730 precompilato, sia che la stessa venga negata, il contribuente deve presentare al CAF tutta la documentazione comprovante gli oneri detraibili e deducibili, le detrazioni e i crediti d’imposta, le ritenute subite, gli eventuali acconti versati; su tale documentazione il CAF appone il visto di conformità ed elabora il modello 730.

Il CAF provvede a:

  • controllare la documentazione e compilare il 730;
  • effettuare i calcoli delle imposte;
  • presentare la dichiarazione in via telematica all’Agenzia delle entrate che provvede ad inoltrare il risultato contabile al sostituto d’imposta indicato o ad effettuare il rimborso ai lavoratori senza sostituto.

IMU

IMU è l'acronimo di Imposta Municipale Unica. Ha sostituito la vecchia Ici, l’Irpef e le relative addizionali regionali e comunali calcolate sui redditi fondiari riferiti ad immobili non locati.

TASI

Tasi è l'acronimo di Tassa sui Servizi Indivisibili, la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014. Essa riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale. La principale novità della Tasi riguarda l’obbligo di versamento d parte dell’affittuario. La legge infatti stabiliva che nel caso in cui l’unità immobiliare fosse occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare, quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria. L'occupante però doveva versare solo una parte del totale compresa fra il 10% ed il 30% secondo quanto stabilito dal Comune nel regolamento della Tasi. Tale obbligo è stato abolito dalla Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208). È stata infatti eliminata la quota TASI a carico degli occupanti/inquilini nel caso in cui l'immobile in locazione sia da loro utilizzato come abitazione principale, ad eccezione degli immobili di lusso.

ISEE - Indicatore delle Situazione Economica Equivalente

L'ISEE è l'indicatore che serve per valutare la situazione economica dei nuclei familiari da utilizzare per l'accesso alle prestazioni sociali e sociosanitarie erogate dai vari enti erogatori e costituisce livello essenziale. Ciò significa che gli enti erogatori sono tenuti a utilizzare l'ISEE come indicatore della situazione economica, e i cittadini sono garantiti del fatto che la loro condizione economica è valutata secondo criteri equi, definiti univocamente su tutto il territorio nazionale. Gli enti erogatori possono prevedere, accanto all'ISEE, criteri ulteriori di selezione volti ad identificare specifiche platee di beneficiari, per caratterizzare, in autonomia, le loro politiche sociali.
La situazione economica è valutata tenendo conto del reddito di tutti i componenti, del loro patrimonio (valorizzato al 20%) e, attraverso una scala di equivalenza, della composizione del nucleo familiare (numero dei componenti e loro caratteristiche).

Documenti per l’ISEE

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale;
  • documento d’identità valido;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31/12/2016;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita.

ISEUU

L’ISEEU è l’indicatore che serve per valutare la situazione economica dei nuclei familiari da utilizzare per l’accesso alle prestazioni per il diritto allo studio universitario. Al fine di ottenere, da parte dell’INPS, il calcolo/valore dell’indicatore ISEEU, è necessario presentare, mediante il CAF, la Dichiarazione Sostitutiva Unica con la compilazione del quadro C “Prestazioni universitarie” e l’indicazione dei dati dello studente. Tra le informazioni da fornire dovrà essere riportata la presenza o meno dei genitori nel nucleo familiare dello studente e la sussistenza dei requisiti di autonomia.

RED

Il Red è una dichiarazione che deve essere presentata dai pensionati titolari di prestazioni, il cui diritto e/o misura è collegato al reddito, per consentire l’acquisizione dei redditi incidenti sulle prestazioni in godimento, permettendo così all’Istituto di accertare il diritto e l’esatto importo delle pensioni. A seguito delle modifiche normative, a decorrere dall'anno 2010, l'Amministrazione finanziaria ed ogni altra Amministrazione pubblica devono fornire all'INPS le informazioni presenti in tutte le banche dati a loro disposizioni, utili a determinare l'importo delle prestazioni previdenziali ed assistenziali collegate al reddito dei beneficiari, degli eventuali coniugi e familiari. Da qualche anno l’inps non invia più a casa la lettera di richiesta, quindi è il cittadino che deve recarsi presso il Caf per  il relativo invio.

ICRIC ICLAV ACCASS-PS

Il CAF CNA, in convenzione con l'Inps, svolge il servizio di raccolta, di elaborazione e di trasmissione all'Inps dei modelli Inps per conto di soggetti obbligati alla presentazione di una dichiarazione di responsabilità diretta a verificare il diritto all'indennità di accompagnamento, all'indennità di frequenza ed all'assegno mensile, nonché delle dichiarazioni relative alle situazioni di ricovero e di dimora all'estero per il diritto alla pensione sociale e all'assegno sociale. Anche in questo caso l’Inps non invia più comunicazioni a casa.

CHIEDI INFORMAZIONI SUI SERVIZI CAF CNA

Compila il modulo

Richiedi informazioni sui servizi CAF CNA. Sarai ricontattato