Agenzia per il Lavoro

L’obbligo di etichettatura si avvicina. Ecco come mettersi in regola

Il prossimo 13 dicembre entreranno in vigore i primi adempimenti sull’etichettatura (regolamento comunitario n. 1169/2011): le imprese che operano in tutte le fasi della catena alimentare saranno obbligate ad  apporre sui prodotti le nuove indicazioni. Salvo per l'articolo 9.1. (etichetta nutrizionale), per la cui completa applicazione ci sarà tempo fino al 13 dicembre 2016.

L’obiettivo dell’etichettatura è di informare correttamente e in trasparenza per tutelare gli interessi dei consumatori e di chi produce seriamente.

Per i prodotti preconfezionati e per tutti gli alimenti destinati al consumatore finale, compresi quelli forniti dalle e alle collettività (ristoranti, mense, ospedali, catering), sulle confezioni o su apposite etichette devono figurare alcune indicazioni obbligatorie:

 

  • La denominazione di vendita
  • Il paese di origine, vale a dire il luogo dove il prodotto ha subito l’ultima trasformazione sostanziale
  • L’elenco degli ingredienti
  • Le istruzioni per l’uso, ove necessario
  • Qualsiasi ingrediente o coadiuvante tecnologico che provochi allergie o intolleranze
  • Il titolo alcolimetrico volumico effettivo per le bevande aventi un contenuto alcolico superiore a 1,2% in volume
  • La quantità di taluni ingredienti o categorie di ingredienti
  • Una dicitura che consenta di identificare il lotto di appartenenza del prodotto
  • La quantità netta o quantità nominale
  • Le modalità di conservazione e di utilizzazione
  • Le condizioni particolari di conservazione e/o di impiego
  • Una dichiarazione nutrizionale
  • Il nome o la ragione sociale e l’indirizzo dell’operatore alimentare che commercializza il prodotto, che è responsabile delle informazioni sugli alimenti
 

Cna-ASQ ha organizzato un servizio di consulenza per la formulazione delle nuove etichette alimentari, dagli ingredienti e dalle quantità. Grazie a banche dati ad hoc Cna-ASQ sarà in grado di individuare tutti gli allergeni presenti e fornire i valori nutrizionali del prodotto.

Mettersi in regola per tempo tutela i propri prodotti e aumenta la fiducia dei clienti e dei consumatori.

Chiedi informazioni sul nuovo servizio