MyCNA   

Aumento del pedaggio nella Valle dell’Aniene sarà una vera stangata per l’economia del territorio

“Per gli abitanti della Valle dell’Aniene, ed anche per tutti colori che da Roma Est e dall’Abruzzo si recano ogni giorno a Roma, per lavoro, il 2018 si è aperto davvero con una brutta notizia. Infatti, i pedaggi autostradali della zona sono stati aumentati del 12,89%." commenta così Emanuela Appodia, Vice Presidente CNA Roma Nord Est con delega alla Valle dell’Aniene.

"Il provvedimento - continua Appodia - era previsto in campo nazionale, dove però ci si è attestati intorno al 2,7%, mentre per le tratte di competenza di Autostrada dei Parchi è andato sicuramente oltre qualsiasi aspettativa. Per coloro che dalla Valle dell’Aniene ogni giorno si recano a Roma, si è passato dal già oneroso importo di € 4,30 a tratta all’attuale ammontare di € 4,90, portando quindi alla spesa di 10 € di pedaggio autostradale giornaliero. Molte sono le ditte edili che quotidianamente spostano mezzi e operai verso i cantieri della Capitale, e altrettanti i fornitori di servizi, artigiani e produttori agricoli che ogni giorno percorrono l’A-24 per portare i propri prodotti a Roma. Quest’oggi, 8 gennaio, tutti i sindaci della Valle dell’Aniene, la Decima Comunità Montana, ed alcuni sindaci dell’Abruzzo si sono riuniti presso il casello autostradale di Vicovaro-Mandela, che rappresenta l’unico vero accesso alla Valle, se si esclude la Via Tiburtina che attraversa tutti i centri abitati, per chiedere la riduzione del pedaggio. Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, si è attivato immediatamente ed ha in programma un incontro per domani 9 gennaio con il Ministro Del Rio per discutere la problematica. Per gli imprenditori che operano nel territorio questa stangata del pedaggio rischia di diventare un ulteriore aggravio ad un’economia che già presenta alcune criticità”.