MyCNA       Lavora con noi

Impresa donna

Il work life balance in Italia: esperienze a confronto

L’Università “La Sapienza” e l’Università “Tor Vergata” di Roma, in collaborazione con CNA Impresa Donna, stanno elaborando un'indagine che intende analizzare le difficoltà connesse al bilanciamento fra vita lavorativa e vita familiare delle imprenditrici/imprenditori, manager professionisti, e le conseguenze che tali difficoltà generano sull’attività lavorativa e sulla vita personale. Ti chiediamo 4 minuti del tuo tempo.

Dalla Regione, fino a 30mila euro per l'imprenditoria femminile

Destinato a micro, piccole e medie imprese (MPMI) anche in forma individuale, società tra professionisti, costituite o da costituire entro 30 giorni dalla data del provvedimento di concessione del finanziamento, in cui il titolare sia una donna, ovvero società di capitali in cui le donne detengano quote di partecipazione pari almeno al 51% e rappresentino almeno il 51% del totale dei componenti dell’organo d amministrazione; qualora l’impresa sia organizzata in forma di società cooperativa o n società di persone il numero di donne socie deve essere in misura non inferiore al 60% della compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute.

Pagine

Abbonamento a Impresa donna