MyCNA       Lavora con noi

650mila euro per le imprese che formano studenti

Dalla CCIAA di Roma, contributi a fondo perduto per le imprese del territorio che attivano percorsi di Alternanza scuola-lavoro nell’anno scolastico 2017/2018. Domande entro il 31 agosto 2018.

Avvicinare gli studenti a un’occupazione: questo l’obiettivo principale del bando Alternanza scuola-lavoro varato dalla Camera di Commercio di Roma e valido per l’anno scolastico 2017/2018.

Lo scopo dell’iniziativa è, appunto, quella di favorire un rapporto piùstretto  e proficuo tra due mondi ancora troppi distanti: quello della formazione e quello del lavoro, a vantaggio del sistema economico locale, puntando a incentivare l’inserimento di giovani studenti in appositi percorsi di alternanza elaborati dalle imprese del territorio.

ll bando, il cui stanziamento totale è pari a 650mila euro, prevede la concessione di un contributo a fondo perduto a favore delle imprese locali pronte a ospitare questi percorsi di apprendimento. L’importo del voucher oscilla da 500 a 1.200 euro, a seconda del numero di studenti coinvolti e può essere incrementato di 200 euro nel caso di inserimento in azienda di uno o più studenti diversamente abili.

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese di Roma e provincia, che abbiano i seguenti requisiti:

  • sede legale e/o unità operativa iscritta presso il Registro delle Imprese della Camera;
  • siano attive e in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • siano iscritte nel Registro nazionale per l’Alternanza scuola/lavoro,
  • siano in regola con il pagamento di oneri fiscali, contributivi e assicurativi.

Le domande possono essere presentate dal 23 ottobre 2017 al 31 agosto 2018 e verranno valutate secondo l’ordine cronologico di arrivo, determinato dalla data e ora di ricevimento.

Per maggiori informazioni consultare il sito della Camera di Commercio di Roma, www.rm.camcom.it.